.
Annunci online

rossoantico
vengo da lontano, guardo lontano.


04] - Novembre 2006


28 novembre 2006

reset

riporto l'ultimo post di Beppe Grillo:

Per una volta, una dannata volta, che nella Storia d’Italia abbiamo in mano le prove. Presunte, da accertare, ma sempre prove. Un mucchio di schede bianche che possono essere contate anche a campione. Qualche miserabile giorno di lavoro tra i miliardi di ore della Pubblica amministrazione. Ecco, ce ne freghiamo, non verifichiamo. Chi lo dice? La Procura di Roma. Ma l’eventuale colpo di stato elettorale, perchè di questo si deve parlare, è un problema politico. Un problema dei cittadini. Non solo dei giudici. E’ qualcosa che può sconvolgere tutti gli equilibri di questo Paese. Di questo hanno paura entrambi gli schieramenti.
RESET: SI CONTA! Altrimenti non contiamo più un c..o!
Un blogger mi ha inviato un filmato. Alcune dichiarazioni di Nando Dalla Chiesa sulla notte delle elezioni. Ascoltatele.

"Caro Beppe,
nello stesso momento in cui veniva diffusa la notizia che la Magistratura non conterà le schede bianche, il Sottosegretario di Stato Nando Dalla Chiesa pronunciava, durante una conferenza a Milano, queste parole:

'[…] forse abbiamo sbagliato noi, ma non credo…non credo…però è significativo che ci sia stato chiesto, a tutti, di andare nelle prefetture…questo è avvenuto alle 11 di sera. Poi che cos'è accaduto? Questa è la mia tesi: se è vero che c'è stata una manomissione delle schede bianche credo che il problema sia stato, infatti, cos'è accaduto dal momento in cui le prefetture hanno spedito i voti al momento in cui sono arrivati a Roma, lì è il mistero. E devo dire: avrebbero vinto loro se non ci fosse stata la vituperata forza del vecchio Partito Comunista; perchè cos'hanno fatto? Quando vedevano che cominciavano a mangiare mezzo punto, mezzo punto, mezzo punto, mezzo punto e sono rimaste le 280-300 sezioni di cui dovevano arrivare i risultati, chi aveva l'organizzazione ha chiesto alle sezioni di trasmettere immediatamente i risultati dello spoglio, i risultati dello spoglio sono arrivati direttamente da quelli che avevano assistito a chi organizzava, dei DS, il monitoraggio dello spoglio; a quel punto Prodi e Fassino hanno detto 'abbiamo vinto noi' e lì hanno rotto l'incantesimo. Per quello Berlusconi è impazzito, perchè sono stati loro a dire 'abbiamo vinto', non l'ha detto il Ministro degli Interni, e Pisanu non si è sentito, sapendo che loro avevano i dati veri delle sezioni, non si è sentito di smentirli perchè sapeva che avevano contato i voti veri di quelle sezioni e quei voti non erano passati attraverso il filtro possibile di manomissione informatica. Questo è stato quello che è accaduto, allora io credo che quello che è stato rimproverato a Prodi e a Fassino ci abbia salvati, cioè il fatto che loro sulla base dei dati ricevuti dai loro militanti siano andati a dire 'abbiamo vinto noi'; così questa vicenda si è chiusa, con Berlusconi che impazziva perchè c'era stato un'altro modo di contare i voti."
Marco Canestrari.




permalink | inviato da il 28/11/2006 alle 21:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa


28 novembre 2006

indagato Deaglio

Brogli, la Procura smonta il film:

 

Deaglio indagato per notizie false


«Diffusione di notizie false, esagerate e tendenziose atte a turbare l'ordine pubblico (art. 656 codice penale)». Da accusatori ad accusati nel giro di pochi giorni: Enrico Deaglio e Beppe Cremagnani sono finiti nel registro degli indagati della Procura di Roma proprio per l´ipotesi di brogli elettorali che hanno lanciato con il dvd Uccidete la democrazia.

E ti pareva?
per saperne di più clicca 
qui oppure qui




permalink | inviato da il 28/11/2006 alle 20:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


27 novembre 2006

intervista immaginaria

Si è fatto un gran parlare, nei giorni scorsi, del film di Deaglio in cui si ipotizzano dei presunti brogli nelle elezioni politiche del 9 e 10 Aprile del 2006. A questo proposito abbiamo chiesto al fantaonorevole Santo Bondone di rilasciarci una fantaintervista. Eccola:
Onorevole, ha visto il film di Deaglio?
No, non l'ho visto! Non guardo la spazzatura.
Ma se non l'ha visto, come fa a dire che si tratta di spazzatura?
Parla male di Berlusconi no? E allora è spazzatura
Si parla di brogli, onorevole. Di elezioni truccate.
Lo so che ci sono stati brogli: a nostro danno. Ci hanno scippato la vittoria.
Veramente nel film si dice sia stata la casa delle libertà a barare
Volgari menzogne.  La CdL non bara, quando fa le cose le fa per bene.
Sarebbe a dire?
Ma le pare che si può barare per perdere? Non le sembra assurdo?
Effettivamente se uno bara lo fa per vincere
Ha visto? Mi da ragione. La pensiamo allo stesso modo. Anche Marcello e Cesare la pensano così
Eppure qualcosa di poco pulito ci deve essere  stato...
Glielo dico io cosa: Un colpo di Stato. Prodi si è appropriato di una vittoria che era nostra.
Ma come fa ad esserne così sicuro?
Senta, cosa abbiamo scritto in fronte, giocondo? Se facciamo una cosa, la facciamo per bene. Se dico che abbiamo vinto noi, stia sicuro che è cosi. Crede che in un partito dove militano Marcello e Cesare si possano fare le cose a metà?
Ma tanta determinazione deve avere un fondamento...Tutti i sondaggi vi davano indietro di cinque punti; gli exitpool anche...
Caro amico, a quanto corrispondono cinque punti percentuali? Glielo dico io: A un milione di voti. Ora faccia un pò di conti:  Prodi ha preso diciannovemilioni di voti, secondo i sondaggi noi avremmo dovuto averne diciottomilioni, a questi aggiungine unmilioneduecentomila di schede bianche, ottieni 19.200.000. Ecco noi avremmo dovuto vincere con 200.000 voti in più del Csx.  E invece abbiamo perso per ventimila voti  Se non è un golpe questo...
Ma allora ammette di aver truccato le elezioni. Lei stesso parla di appropriazione di schede bianche...
Che significa? innanzitutto le schede bianche non sono di nessuno. Sono bianche e basta. E poi noi siamo certi che quegli elettori che hanno deposto la scheda in bianco erano elettori un pò distratti, ma  elettori di destra. perciò noi ci siamo riappropriati di qualcosa che era già nostro.
Ma come fa ad affermare una cosa del genere
E l'esperienza, caro amico, l'esperienza. Ha mai visto un comunista che vota scheda bianca? Non esiste proprio. Il comunista è cosi orgoglioso del suo voto che mai e poi mai vi rinuncerebbe. I comunisti hanno votato tutti. Chi non ha votato è di destra.
Ma nel Csx non sono tutti comunisti
Balle! Se non erano comunisti avrebbero votato per noi.
Va bene, ammettiamolo pure
Vede? mi da ragione. Anche Marcello e Cesare sono di questo parere
Ma secondo lei, cosa è successo veramente?
E' successo che quel cor.... sant'uomo di Pisano, da vecchio democristiano ha cambiato le carte in tavola
Addirittura
E ha modificato i risultati a favore del Csx
Ma questo è grave
Vede? Anche Marcello e Cesare concordano su questo
E come avrebbe fatto?
Semplice, a chi tocca comunicare i risultati definitivi?
Al Ministero degli Interni
Ha visto? E il Ministro li ha comunicati: falsi.
Ma se eravate cosi sicuri, perchè non avete reagito?
Ma lo abbiamo fatto. Quante volte il povero Silvio lo ha detto?
Adesso la magistratura ha ordinato il riconteggio delle schede
Bene, cosi si farà finalmente luce. si vedrà che i voti della CdL più le schede bianche(che sono voti nostri) superano di granlunga quelli dei comunisti.
 
NdA: I fatti narrati in questa intervista e  il personaggio intervistato sono  frutto di fantasia
Qualsiasi riferimento a fatti o personaggi esistenti è puramente casuale.
 




permalink | inviato da il 27/11/2006 alle 18:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


26 novembre 2006

Americanate

Attenzione!!!

Prepariamoci a dare il nostro contributo per far finire le guerre.

con il sesso

Il 22 dicembre tutti insieme a far l'amore

 
Una coppia di pacifisti Usa lancia una bizzarra iniziativa per il 22

 dicembre

"Fare l'amore tutti insieme e veicolare quel gigantesco flusso di energia"

 
 
prepariamoci!

per chi non avesse una/o compagna/o se la/o cerchi

mangiamo a sufficienza per aquisire energie

chi ne avesse bisogno si procuri il viagra

nessuno si sottragga a questo dovere

i crumiri siano additati al pubblico ludibrio




permalink | inviato da il 26/11/2006 alle 6:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa


24 novembre 2006

uccidete la democrazia

 

Venerdì 24 novembre 2006

Il film Uccidete la democrazia distribuito in edicola è andato esaurito. Sono già stati attivati i rifornimenti e ristampa. Lo troverete già oggi o nei prossimi giorni. Oppure potete ordinarlo online.
Il pm Salvatore Vitello della Procura di Roma ha aperto un articolo "in atti relativi", cioè senza indagati nè ipotesi di reato, che dispone l'acquisizione del dvd. L'ex ministro dell'Interno Beppe Pisanu, contraddicendo a quanto già affermato, ha annunciato querela.
Un articolo di Enrico Deaglio e Beppe Cremagnani »




permalink | inviato da il 24/11/2006 alle 20:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


24 novembre 2006

il cavaliere disarcionato

Il Senato approva il decreto fiscale.

Approvazione senza il voto di fiducia: 162 i si, 155 i no.

ma

la notizia più bella è

che il Cavaliere è demoralizzato:



"Così andiamo noi in crisi"

Ma come faccio a chiedere ai senatori del centrosinistra di venire da noi se nemmeno i nostri si prendono il disturbo di votare contro il governo? Quelli giustamente restano alla finestra e aspettano di vedere come ci comportiamo. Di questo passo la crisi la rischiamo noi".
 
 
altre dichiarazioni:

Schifani: "Se non caricassi i miei gli assenti sarebbero 20"

Storace:
"La mattina tentiamo

le spallate, la sera torniamo a casa con una gomitata in faccia"
 
p.s  non ho ancora potuto vedere il film,c'è stato un disguido e nella mia edicole non è arrivato




permalink | inviato da il 24/11/2006 alle 11:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


24 novembre 2006

Chi va all'inferno

<<All´inferno non ci vanno i comici e neanche i preti, eminens. I veri
 
cattivi sono altri: i mafiosi, i prepotenti, i pedofili, quelli che rovinano

l´ambiente e quelli che fanno le guerre. Non noi eminens>>.
 
Luciana

Littizzetto. «Che tempo che fa», sketch rivolto al cardinale Camillo Ruini, Rai Tre, 19

novembre

Grande Luciana! Ma fra coloro che vanno all'inferno

Io aggiungerei quelli che imbrogliano alle elezioni.




permalink | inviato da il 24/11/2006 alle 6:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


22 novembre 2006

telefonata immaginaria

- Pronto?
- Si, pronto. Con chi parlo?
- Sono Padre Georg. Ciao Silfio.
- Ciao Georg, ti volevo appunto chiamare; come stai? E come sta Josef?
- Io sto bene, crazie. Santo Patre essere un pò preoccuupato...
- Preoccupato? E di chè? Napolitano  ha forse minacciato di abolire il concordato?
- No no. Essere preoccuupato per te...
- Cribbio! Lascia che mi tocchi...E perchè mai sarebbe preoccupato?
- Abbiamo letto che tu fuoi lasciare...che fuoi tirarti fuori da politica
- Ma noo! Le solite voci messe in giro dai comunisti. Non è vero niente...
- Ma il ciornale che ha scritto qvesto non essere comunista, essere Lipero, tuo Ciornale
- Ti dirò caro Georg, che anche nei miei giornali si sono infiltrati i comunisti
- Ma tirettore ti tuo Lipero essere Fittorio Feltri, lui non essere comunista
- E chi lo sa. Lo sai che prima se la faceva con Furio Colombo? Si, quello dell'Unità...
- Santo Patre sperafa che tu pootessi sistemare qvestione Fiorello e Crozza...
- Ah! Come Biagi e Santoro? Ma non sono più il premier... ma se lo ridiventassi...
- Pensi che Proti non catere?
- Il fatto è caro Georg che manca il killer
- Se tu afere pisogno di killer, possiamo pensare noi...
- Ah, ma io non intendevo in quel senso
- Qvale senso, scusa?
- Come Agca?
- Nooo! non in qvello senso nooo! io ticevo per fare catere cofeernooo
- La verità è caro Georg che ho pensato che è meglio se io non vado al governo,
  ci farò andare uno di mia fiducia, che fa le larghe intese, cosi i comunisti crederanno di governare loro e invece sarò io a tirare i fili
- Ceniale, feramente tiapolico, caro Silfio; e chi essere tuo uomo ti fitucia, t'Alema?
- No, no, Ha contro Fassino e Veltroni
- Allora Rutelli
- Impossibile, i DS si alleerebbero e farebbero fuori anche lui. Ma scusami Georg ma per il momento non posso dirlo.
- Allora ti lascio, caro Silfio, defo correre a comprare preserfatifo
- Coosaa? Ho capito bene? e a cosa ti serve un preservativo?
- Non essere per me, ma per Santo Patre 
- Hai visto Josef... e poi alla sua età...
- Ma cosa afere capito? Preserfatifo serfire per studio
- Come per studio?
- Si, Santo Patre fuole stutiare perchè con preserfatifo non fiene AIDS
- Ah ho capito. Allora ciao Georg, e salutami Josef.
- Teo cratias
     
 




permalink | inviato da il 22/11/2006 alle 6:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


21 novembre 2006

Diliberterie

 Un politico, per distinguersi dal politicante, dovrebbe avere quel senso di responsabilità unito a intelligenza e lungimiranza tendente a mantenere o ad aumentare il consenso verso la parte politica che rappresenta. Purtroppo, questa non è la dote dell'onorevole Diliberto: Egli non perde occasione, non so quanto  consapevolmente,  di gettare ombre o addirittura discredito sul partito di cui è massimo esponente e sulla coalizione di cui fa parte. Gli inqualificabili episodi di Roma ne sono la dimostrazione. Ma non sono i soli: Già nel governo D'Alema, appena nominato ministro della giustizia propose l'abolizione dell'ergastolo; eravamo in piena emergenza criminalità e una simile proposta non poteva non portare discredito sul governo di cui faceva parte. Un altro episodio da condannare e che dimostra quanto l'onorevole Diliberto  non riesca a girare l'interruttore per far funzionare il cervello prima di aprir bocca, sono state le sue dichiarazioni a proposito del Billionaire e del tritolo... Ma rimanendo alla manifestazione di Roma, vorrei ricordare all'onorevole Diliberto che ai tempi del PCI di cui egli si dice erede, quando si organizzava una manifestazione, si predisponeva anche un servizio d'ordine pronto ad intervenire e a far cessare sul nascere eventuali episodi non consoni allo spirito della manifestazione.

Se non si era fra gli organizzatori  e non si era sicuri dell'efficienza del servizio d'ordine, non si partecipava. Chiaro il concetto?

Sull'argomento consiglio di leggere l'intervista che l'onorevole Cossutta ha rilasciato a l'Unità.  Leggi l'intervista




permalink | inviato da il 21/11/2006 alle 6:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa


17 novembre 2006

Pedofilia e celibato

Pedofilia, parroco arrestato a Napoli
ha violentato una bambina di 10 anni

Emessa nei suoi confronti un'ordinanza di custodia agli arresti domiciliari
Già nel 1995 fu condannato per reati di violenza sessuale avvenuti in Sicilia

leggi tutto

RIUNIONE IN VATICANO

Il Papa: 'Il celibato resta valido'
No comment sul caso-Milingo

Benedetto XVI ha incontrato i capidicastero per discutere sulle richieste di dispensa dall'obbligo del celibato. L'ex arcivescovo di Lusaka: ' I preti sposati sono considerati falliti'
leggi tutto

Cosa ne pensa Padre Georg?
come? non vuole rilasciare dichiarazioni?
allora facciamo parlare G.G. Belli
 
 LI PRETI MASCHI

Tante bbardorie e ttanti priscipizzi
Pe vvia c'oggni du' preti un paro fotte!
Tutti li mappalà ttutte le bbòtte
A sti poveri còfeni a ttre ppizzi!

Cuann'è un vizzio er fregà, bbrutte marmotte,
Dateme un omo che nnun abbi vizzi:
Diteme cuale cazzo nun z'addrizzi
Fra ttanto pipinaro de miggnotte.

Doppo che Iddio lo sa cquanto fatica,
Ha dda invidiasse ar prete poverello
Cuer boccon de conforto d'un'amica?!

No: ssi vvoleva Iddio dajje er cappello
A lluminetto, e llevajje la fica,
L'averebbe creato senz'uscello.

Roma,11 gennaio 1833




permalink | inviato da il 17/11/2006 alle 7:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa


15 novembre 2006

chi ha paura della satira?

- nein nein nein
- cosa c'è figliolo? Qualcosa non và?
- non chiamare me figliolo!  Io non essere figliolo, io essere  Padre Georg
- Va bene padre Georg, mi scusi, cosa c'è che non và?
- sono tutti cattifoni. Fiorello  prentere in ciro, ja,  Cozza prentere in ciro Santo Patre ja
- vuol dire Crozza...
- ja, ja, Cozza , Crozza o come caz..
- Ma no, è solo un pò di satira...
- nein nein, satira non buona, satira vigliacca
- suvvia non c'è niente di male
- pasta, pasta...
- pasta?
- pasta, finito, fertig!  Papst no essere turco!
- è un modo di dire...
- nein nein nein Pabst essere tedesco ja,
Deutschland, Deutschland ueber alles, Ueber alles in der Welt...
 




permalink | inviato da il 15/11/2006 alle 15:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


15 novembre 2006

piccoli partiti e democrazia

L'amico Andryyy ha messo il dito su alcune spese inutili che in tempi di vacche magre andrebbero se non eliminate del tutto almeno riviste. Naturalmente sono d'accordo con lui.
Mi preme soltanto fare una riflessione su quanto riguarda il finanziamento dei giornali di partito e i rimborsi elettorali.
L'intento del legislatore deliberando in materia era senz' altro lodevole, Aiutare la democrazia: Ma in realtà, secondo me, i piccoli partiti la democrazia la stanno uccidendo.
Il finanziamento dei giornali di partito e i rimborsi elettorali aiutano i piccoli partiti, certo, ma ne favoriscono anche la proliferazione  a dismisura.  I piccoli partiti più che inutili si stanno dimostrando  dannosi, poichè con i loro ricatti e con la smania di esibizionismo dei loro leaderucci, rendono problematica la governabilità; e l'esempio più lampante è sotto gli occhi di tutti: uno  spettacolo deprimente fatto di ricatti e protagonismo a tutti i costi.
Ministri  che votano contro il governo di cui fanno parte, Ministri che disattendono gli accordi coi sindacati fatti dal governo. Ministri  che smentiscono altri Ministri e a volte perfino se stessi: Un balletto alluccinante.
LA SERIETA' AL GOVERNO!!! MA CHE CAZZO DI SERIETA' E' QUESTA?  
N O N   N E   P O S S I A M O   P I U'!!!
Caro Prodi, fai una spesa in più : Compra delle museruole. E usale. E se non dovesse bastare...apri alle Grandi Intese




permalink | inviato da il 15/11/2006 alle 8:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


14 novembre 2006

Tasse ed evasione

La striscia rossa dell'Unità di lunedi, 13 novembre 2006.

«Non pagare le tasse è peccato. Chi lo fa ruba ai poveri, perché toglie allo Stato risorse da destinare ai più deboli. E nello stesso tempo toglie agli onesti, perché essi devono pagare di più visto che altri non pagano»

Bruno Forte, vescovo di Chieti-Vasto


Ben detto Eminenza!!!




permalink | inviato da il 14/11/2006 alle 8:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa


13 novembre 2006

Ratzinger e la fame nel mondo

 All'Angelus Benedetto XVI ricorda le 800 milioni di persone denutrite o sotto-alimentate
"
Troppi bambini muoiono, colpa del governo dell'economia mondiale"
Il Papa affronta la tragedia della fame
"Cambiare modello di sviluppo globale"

CITTA' DEL VATICANO - "E' necessario convertire il modello di sviluppo globale: lo richiedono
non solo lo scandalo della fame, ma anche le emergenze ambientali ed energetiche".
E' l'appello lanciato da Benedetto XVI all'Angelus, in cui ha celebrato la giornata del Ringraziamento.
Denunciando "il dramma della fame", il Papa ha esortato a "eliminare le cause strutturali legate al
sistema di governo dell'economia mondiale, che destina le maggior parte delle risorse del pianeta a
una minoranza della popolazione". Dunque, "ogni persona può e deve fare qualcosa per alleviare la
fame, adottando uno stile di vita e di consumo compatibile con la salvaguardia del creato".
Leggi tutto l'articolo

Cosa dire? Un Papa che parla cosi, a me piace.
Come? Dici che parla bene e ratzola male?
Intanto ha messo il dito su uno dei mali che affliggono l'umanità, e questo va bene.
Se poi puntasse il dito sul perchè delle guerre, andrebbe ancora meglio.
Deo Gratias




permalink | inviato da il 13/11/2006 alle 6:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa


12 novembre 2006

La faccia tosta di Casini

 

Nel terzo anniversario della strage di Nassiriya, è stata celebrata una messa in ricordo dei caduti nell'attentato dove persero la vita 19 soldati italiani.
Al termine della messa l'on. Casini, con la faccia tosta che gli è abituale, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
"Lo stato si scusi con i familiari dei caduti"
«Credo che lo Stato debba chiedere scusa ai familiari dei caduti di Nassiriya, morti in nome e per l'Italia. Sarebbe un atto di umiltà»
 
Eh no, on. Casini, non cerchi di barare come è solito fare. 
Lo Stato siamo anche noi, milioni di cittadini che ci siamo sempre opposti alla guerra.
La guerra l'avete voluta voi, quindi siete voi i responsabili di quelle morti.
SIETE VOI A DOVER CHIEDERE SCUSA!
 
Alle famiglie di quei caduti, vittime innocenti della follia umana,
esprimo il mio più sincero cordoglio.
 




permalink | inviato da il 12/11/2006 alle 0:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


4 novembre 2006

intervallo


isacco


asia




permalink | inviato da il 4/11/2006 alle 20:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


2 novembre 2006

una questione di decenza

Il prossimo 7 novembre , si riunirà la commissione parlamentare che dovrà decidere la decadenza di parlamentare di Cesare Previti in seguito alla condanna in via definitiva alla interdizione dai pubblici uffici. Secondo quanto riportato nell'editoriale di Piero Ricca in www.centomovimenti.com difensore di Previti sarà l'avvocato Giovanni Pellegrino, presidente della Provincia di Lecce. A lui voglio indirizzare questa Lettera Aperta
 
 
Signor Presidente,
sono uno di quei tanti che due anni fa votò per la sua lista alle elezioni provinciali dove Lei fu eletto Presidente; Sono uno dei tanti che hanno contribuito alla Sua elezione.   E se alle prossime elezioni Lei sarà di nuovo candidato con la stessa coalizione, La rivoterò, ma mi consenta, lo farò turandomi il naso. La rivoterò perchè il progetto politico di rinnovamento del nostro Paese va oltre le nostre piccole miserie quotidiane, e passa obbligatoriamente attraverso la coalizione e il partito di cui Lei ed io facciamo parte:  il centrosinistra e i DS.  E so altresì che la via per arrivare al compimento di questo progetto è lastricata di bocconi amari e di rospi da ingoiare. La rivoterò,  ma lo farò turandomi il naso, perchè  se è vero ciò che ho letto, e non ho motivo di dubitarne, Lei si starebbe prodigando, assumendone la difesa, a far si che al condannato in via definitiva, il poco onorevole Cesare Previti, venga impedito di essere cacciato dal parlamento come è giusto che sia. Signor Presidente, se ciò è vero, Lei sta facendo, mi perdoni, una gran porcata.
E' chiaro che  Lei come  privato cittadino abbia il diritto di assumere le difese di chi vuole, ma Lei, dopo la Sua elezione, non è più un privato cittadino: Lei è diventato un nostro dipendente,  e  ha il dovere di rispettare  i desideri e l'onorabilità dei suoi datori di lavoro: I Cittadini che lo hanno eletto. Ostinandosi a difendere tale individuo Lei mina la Sua e la nostra onorabilità  e arreca discredito al Partito di cui fa parte, nonchè a quella  che è la suprema istituzione democratica: IL PARLAMENTO.
Vorrei sperare che questa notizia non sia vera, nel qual caso ritiro ciò che ho detto e sarò pronto a chiederLe umilmente scusa.
Nel frattempo, nel salutarLa, vorrei poterLe esternare i miei sentimenti di stima, ma, mi perdoni, il pensiero di quanto sopra me lo impedisce.
Rossoantico
 




permalink | inviato da il 2/11/2006 alle 20:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
sfoglia           
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
01] - agosto 2006
02] - settembre 2006
03] - ottobre 2006
04] - Novembre 2006
05] - Dicembre 2006
06] - Gennaio 2007
07] - Febbraio 2007
08] - Marzo 2007
09] - Aprile 2007
10] - Maggio 2007
11] - Giugno 2007
12] - Luglio 2007
13] - Agosto 2007
14] - Settembre 2007
15] - Ottobre 2007
16] - Novembre 2007
17] - Dicembre 2007
18] - Gen. - Giu. 2008
19] - Lug. - Dic. 2008
Satira
Il Grande Balzo all'Indietro

VAI A VEDERE

l'unità
il veritiere
corriere della sera
la repubblica
la Stampa
articolo21
Qualcosa di sinistra
sapere
l'espresso
aprile
beppegrillo
cronologia
luogocomune
.
climperius
gians
Ivano
Walter
Bruno Cairoli
clerici-vagantes
rosaspina
pdsannicola
terzostato
aegaion
alterego
anthemis
danae
diego
eclissidisole
emaetizi
eta-beta
garbo
Gbestblog
inutileblog
irlanda
leceneri di gramsci
lopinione di fabio
loumogghe
luigirossi
ninetta
Pronta a partire
rinascitanazionale
triton
valigetta
vulcano chimico
Fiore di campo(Gianna)
Chiara
Jericho
il male
Alberto
emozioni
freevoice
Spalmalacqua


Imperiale Claudio

Crea il tuo badge



BlogNews


CERCA