.
Annunci online

rossoantico
vengo da lontano, guardo lontano.


Diario


6 dicembre 2011

Piccoli passi = lunga strada

La manovra varata dal Governo Monti ha suscitato più critiche che consensi.
E’ giusto che sia così. In democrazia è la norma.
Da più fonti gli si rimprovera che:
• Ha introdotto l’ICI per tutti ma non per la Chiesa,
• Poteva tagliare le spese militari e non lo ha fatto
• Doveva tassare i grandi patrimoni ma se ne è guardato bene
• Non doveva accanirsi sui più deboli
Ecc. ecc. ecc.
Tutte queste critiche sono, secondo il mio modesto parere, sacrosante.

Tuttavia, penso che in politica la teoria del “TUTTO E SUBITO” appartenga alle MEZZE TACCHE tipo ROSSI&TURIGLIATTI (li ricordate? Ebbero briciole di celebrità nel creare difficoltà al governo Prodi e dopo quell’effimero momento di gloria, giustamente, caduti nel dimenticatoio).
Un Politico che si rispetti, per essere uno Statista degno di questo nome, deve saper essere anche un lungimirante Stratega,
e deve sapere che solo procedendo per piccoli passi si può compiere molta strada, e deve inoltre sapere che quando si incontra un ostacolo apparentemente invalicabile è sciocco accanirsi nel tentare di superarlo ma è più saggio aggirarlo.



28 luglio 2008

Napolitano e la questione morale

La calma del Quirinale


baluardo di libertà

di EUGENIO SCALFARI


SI POSSONO criticare i comportamenti e le decisioni di un presidente della Repubblica? Certo che si può, in Italia come in qualunque paese democratico del mondo. A me è capitato più volte di farlo, con Gronchi, con Segni, con Saragat, con Leone. Anche con Pertini, del quale sono stato amico ed estimatore. Perciò non vedo nulla di sconveniente nelle critiche che alcuni uomini politici e alcuni opinionisti hanno mosso al presidente Napolitano in occasione della promulgazione della legge Alfano sull'immunità delle quattro cariche istituzionali. Gli insulti e le offese di Grillo sono un'altra cosa, per quelli c'è il reato di vilipendio che spetta alla magistratura di perseguire.

Dal canto mio sono del parere espresso su questo tema da Walter Veltroni: il presidente boccia le leggi palesemente incostituzionali e quelle prive di copertura finanziaria; le altre, approvate dal Parlamento, è tenuto a promulgarle, che gli piacciano oppure no.

Nel caso di specie, non essendo la legge Alfano palesemente incostituzionale e non avendo problemi di copertura finanziaria, la firma di Napolitano era un atto dovuto. Il che non toglie, ovviamente, che quella legge possa non piacere. A me - per restare nel personale - non piace affatto.

Non mi piace nel merito poiché non esiste al mondo una specifica immunità per i presidenti delle assemblee parlamentari e per il capo del governo. Esiste in pochi luoghi limitatamente al capo dello Stato. Gasparri, Bonaiuti, per non parlare di Berlusconi e degli stessi presidenti delle Camere, dicono perciò una rotonda menzogna quando si riparano dietro l'esempio (inesistente) di altri Paesi europei ed occidentali: non è vero, non esiste in nessun luogo una simile legge.
 Leggi tutto 



Il mio commento:

Mi spiace contraddirla Dottor Scalfari, ma  un Presidente della Repubblica non dovrebbe agire per "Atti dovuti". Lei dice che un presidente della Repubblica <<boccia le leggi palesemente incostituzionali e quelle prive di copertura finanziaria; e le altre, approvate dal Parlamento, è tenuto a promulgarle, che gli piacciano oppure no>>. Può darsi che sia così, ma la questione non è se poteva o voleva, la questione è prettamente morale.  Un presidente che proviene da un partito che della questione morale aveva fatto uno stile di vita non dovrebbe avallare con la sua firma una legge immorale.  Anche a costo di doversi dimettere. Invece, agendo per "atti dovuti" non fa altro che dimostrare che la poltrona viene innanzitutto e al diavolo la moralità e gli sciocchi che ci credono.

sfoglia     ottobre        dicembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
01] - agosto 2006
02] - settembre 2006
03] - ottobre 2006
04] - Novembre 2006
05] - Dicembre 2006
06] - Gennaio 2007
07] - Febbraio 2007
08] - Marzo 2007
09] - Aprile 2007
10] - Maggio 2007
11] - Giugno 2007
12] - Luglio 2007
13] - Agosto 2007
14] - Settembre 2007
15] - Ottobre 2007
16] - Novembre 2007
17] - Dicembre 2007
18] - Gen. - Giu. 2008
19] - Lug. - Dic. 2008
Satira
Il Grande Balzo all'Indietro

VAI A VEDERE

l'unità
il veritiere
corriere della sera
la repubblica
la Stampa
articolo21
Qualcosa di sinistra
sapere
l'espresso
aprile
beppegrillo
cronologia
luogocomune
.
climperius
gians
Ivano
Walter
Bruno Cairoli
clerici-vagantes
rosaspina
pdsannicola
terzostato
aegaion
alterego
anthemis
danae
diego
eclissidisole
emaetizi
eta-beta
garbo
Gbestblog
inutileblog
irlanda
leceneri di gramsci
lopinione di fabio
loumogghe
luigirossi
ninetta
Pronta a partire
rinascitanazionale
triton
valigetta
vulcano chimico
Fiore di campo(Gianna)
Chiara
Jericho
il male
Alberto
emozioni
freevoice
Spalmalacqua


Imperiale Claudio

Crea il tuo badge



BlogNews


CERCA